Recupero delle difficoltà scolastiche a Torino e Volvera

Vale la pena che un bambino impari piangendo quello che può imparare ridendo?

Gianni Rodari

Il progetto per il recupero delle difficoltà scolastiche di Merry Poppins nasce per poter rispondere a tutte le richieste di genitori e giovani studenti che vivono quotidianamente delle difficoltà con la scuola per esempio un disturbo dell’apprendimento e dell’attenzione, oppure delle difficoltà più di natura emotiva e psicologica o anche solo un periodo di maggior stanchezza o fragilità.

Il progetto è rivolto a tutti coloro che non riescono ad affrontare da soli queste difficoltà, sia perché spesso risulta difficile comunicare con le strutture di riferimento, sia perché i bambini e i ragazzi sviluppano una resistenza nei confronti di tutto ciò che riguarda l’argomento scolastico e sia perché i genitori sono già affaticati dalle proprie dinamiche professionali e di vita famigliare che consumano tempo ed energie.

Merry Poppins offre ai bambini e ai ragazzi un lavoro di potenziamento delle proprie abilità cognitive in modo da recuperare le difficoltà scolastiche presenti in un determinato momento attraverso un percorso che si articola nelle modalità seguenti:

  • Il primo incontro a Merry Poppins avviene con la psicologa che accoglie il bambino/ragazzo e i suoi genitori ascoltando la difficoltà che li ha portati lì;
  • In un secondo tempo, la psicologa incontra l’equipe professionale con la quale si decide il percorso di valutazione necessario per quel caso;
  • La valutazione serve sia a mettere in risalto i punti deboli e quelli di forza, sia a decidere quale dev’essere il progetto di recupero/riabilitazione necessario a far superare le difficoltà;
  • Infine interviene il tutor didattico al quale viene presentato il percorso da fare e gli strumenti da utilizzare per raggiungere gli obiettivi previsti dal progetto. Il Tutor incontra i bambini/ragazzi sia a casa che presso lo studio di Merry Poppins. Gli incontri sono a cadenza settimanale ed il numero di ore varia secondo il programma; saranno suddivisi in due parti: una in cui si svolgono gli esercizi di potenziamento indicati dall’equipe e l’altra, in cui si organizza il lavoro dei compiti da svolgere insieme.

Il potenziamento messo in pratica dai tutor didattici prevede la costante supervisione dell’equipe, ha come obiettivo quello di sostenere il bambino/ragazzo nella sua diversità, fino a fare in modo che questa diventi una risorsa che gli possa consentire di lavorare in autonomia.

Per realizzare questo obiettivo è fondamentale per Merry Poppins costruire una rete con la scuola, la famiglia e le varie realtà che il bambino/ragazzo frequenta.

La nostra missione

Se c'è qualcosa che vorremmo cambiare in un bambino prima dovremmo esaminarla e vedere se non è qualcosa che faremmo meglio a cambiare in noi stessi.

Carl Gustav Jung

Solo con lo studio del patologico si arriva a comprendere il normale.

Sigmund Freud

Il compito di Merry Poppins è la promozione (per bambini e adulti) del benessere nella relazione con se stessi, con gli altri e con l’ambiente attraverso la comunicazione, il gioco e la parola; individuare nella difficoltà di relazione e di apprendimento le potenzialità che permettono di superarle è il suo scopo e l’ascolto del disagio il suo strumento per fare della disabilità e del disagio una risorsa invece che un limite.